Ritorna l’acqua potabile a Saint Jean grazie al Centro Polivalente di Sant’Agata

Saint Jean, villaggio di circa 500 abitanti appartenente al territorio del comune di Nouna in Burkina Faso, da tempo viveva una situazione di estrema criticità riguardo all’accesso all’acqua potabile.

Nel villaggio è presente un pozzo a grande diametro, quattro pozzi tradizionali e un solo pozzo a pompa – l’unico che può garantire l’acqua potabile – risalente agli anni ’80 e guasto da tempo. Riparato in più occasioni, grazie all’impegno di tutta la collettività, dopo l’ennesimo guasto di una certa entità è stato abbandonato per l’alto costo di riparazione non più sostenibile dalla comunità.

Nel corso del 2012 gli abitanti di Saint Jean presentano a Calvin Moukoro, responsabile di Badenyà a Nouna, una richiesta di riabilitazione per il pozzo guasto. Calvin, dopo una verifica per valutare l’entità e i costi della riparazione, stila un preventivo di spesa che ammonta a 822 euro.


 

Dopo aver concordato con il villaggio la loro compartecipazione alle spese – attraverso la realizzazione della «superstruttura» di protezione – Calvin invia il progetto a Badenyà che accoglie la richiesta; inoltre, viene deciso di realizzare anche un’area per lavaggio panni adiacente al pozzo.

Il Centro Polivalente di Sant’Agata, che aveva devoluto a Badenyà parte dell’incasso della lotteria organizzata in occasione della Ballata delle fragole del giugno 2012, per un ammontare di 695 euro, decide di utilizzare la somma per il progetto «riabilitazione del pozzo a pompa di Saint Jean».

A gennaio 2013 viene ratificato l’accordo tra Badenyà e il villaggio di Saint Jean.



A giugno 2013 i lavori relativi al progetto sono conclusi. Il pozzo è riabilitato e funzionante. L’acqua potabile è finalmente tornata a Saint Jean. Inoltre, l’area di lavaggio panni – realizzata con una spesa totale di 110 euro – ha riscontrato un enorme successo tra le donne del villaggio.

Gli abitanti di Saint Jean hanno rispettato tutti gli impegni presi ed hanno costituito il comitato di gestione del pozzo, così come prevede la legislazione burkinabé.


 

Da parte nostra e soprattutto da parte di tutta la comunità di Saint Jean, un ringraziamento di cuore al Centro Polivalente di Sant’Agata e a tutte le persone che hanno permesso la realizzazione di questo progetto.