Nouna: dalla siccità del 2011 alle piogge devastanti del 2012!

Case distrutte a Nouna. Situazione ancora peggiore nei villaggi.

Nel corso del 2011 la stagione delle piogge era in sostanza saltata, provocando in Burkina Faso – e in particolare in tutta la zona del Sahel – un magro raccolto di cereali e una conseguente crisi alimentare pesantissima, accompagnata da un incremento del 30-35% dei prezzi al consumo delle derrate alimentari.

Al contrario, nel corso del 2012, le piogge stanno cadendo troppo forti e abbondanti. La conseguenza peggiore è la devastazione che ciò provoca per le precarie abitazioni di fango, con crolli di tetti e muri. Moukoro Calvin, che ci ha inviato alcune foto riguardanti Nouna, ci scrive che “la situazione nei sessanta villaggi del territorio comunale è ancora peggiore”.

Le foto che seguono non hanno bisogno di alcun commento.