Articoli

Torna ai progetti

I LIBRI PER LA SCUOLA SERALE (2009)


Obiettivo

acquistato dei testi scolastici per corsi serali della prima e seconda media di preparazione alla licenza media

Costo

2.280 euro

Persone interessate

150 studenti

Responsabile sul posto

Jean Paul Bassolé dell’Associazione degli insegnanti del Kossi (A.P.K.)

Multimediale

Guarda tutte le foto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui si tratta di corsi serali di preparazione per gli esami di licenza media, con lo scopo di combattere l’abbandono scolastico. In Burkina Faso l’analfabetismo riguarda quasi l’80% della popolazione

 

 

 

 

L’associazione di volontariato “A.P.K. insegnanti del Kossi” si occupa di organizzare corsi serali per le scuole medie ed è attiva dal 2003. Sono corsi di preparazione per la licenza media, riconosciuti dallo stato. I corsi vengono tenuti in una struttura pubblica (abbiamo visitato la scuola e le aule dove vengono tenute le lezioni) con l’autorizzazione del provveditore. In Burkina Faso il problema dell’abbandono scolastico è molto grave, a cui va aggiunto anche lo scarso livello qualitativo della scolarizzazione, le cui cause sono imputabili a diversi problemi:

 

1. Mancanza di infrastrutture sul territorio (le medie e le superiori esistono solo nei capoluoghi come Nouna).

2. Carenza di aule (la scuola elementare qui dura 6 anni e specialmente nei villaggi ci sono strutture con solo 3 aule, quindi sono costretti a iniziare una classe un anno sì  e uno no; inoltre, la media è di 80/100 alunni per classe, anche alle medie e alle superiori).

3. Mancanza quasi assoluta di testi scolastici (ogni alunno ha solo un quaderno a disposizione) e non esiste il servizio di mensa scolastica (anche questo aspetto contribuisce molto all’abbandono scolastico).

4. L’iscrizione alla scuola pubblica costa 25.000 CFA (circa 37 euro) all’anno, per quelle private è di 65.000 CFA (circa 100 euro).

 

L’associazione A.P.K. come iscrizione annua chiede 10.000 CFA (circa 15 euro) come parziale rimborso per le spese degli insegnanti e per dare ai ragazzi un dolcetto (è un piccolo incentivo per favorire la frequentazione). Inoltre, le classi sono al massimo di 50 alunni (contro, appunto, gli oltre 80 delle altre strutture), ognuno di loro con un libro di testo a disposizione. Il progetto presentato riguarda l’acquisto di testi per la prima e seconda media, vocabolari e microscopi.